PARTE IL “CIRCUITO CONDITO AD ARTE”

Circuitocondito1

circuitocondito2 Domenica scorsa, in occasione della prima edizione della Staffetta Podistica ed Automotocavalcata della Rete Umbro-laziale e della firma del Patto di Amicizia tra i Comuni di Bagnoregio e quello di Amelia, i responsabili dei sei Musei aderenti hanno presentato il nuovo logo che li rappresenta e l’ idea di essere legati da un unico, grande progetto: “Il Circuito condito ad arte”. Un percorso che ha ai vertici geografici il Museo Piero Taruffi di Bagnoregio e quello della Scuderia Il Traguardo di Amelia entrambi dedicati ai motori e che interessa oltre all’ altro museo amerino di Palazzo Venturelli anche Lugnano in Teverina con il Museo Civico della Grande Guerra e Civitella del Lago con il Museo dell’ Ovopinto. Il biglietto unico con tariffe agevolate per chi visita più di una delle cinque strutture è stata la prima iniziativa che ha poi visto la nascita di un sito internet dedicato, il progetto di una segnaletica stradale appositamente studiata e collocata in posizioni strategiche ed appunto l’ idea di offrire ai visitatori un circuito che comprendesse anche la promozione del territorio e la possibilità di degustare prodotti enogastronomici delle tante aziende che collaborano al progetto. I Direttori dei Musei aderenti hanno ribadito la loro convinzione che questo tipo di iniziativa possa essere comunque vincente e che offra prospettive molto interessanti per il futuro ed il loro ottimismo è supportato dal progetto di accoglienza al transito della Mille Miglia storica il 17 e 18 maggio prossimi che per la prima volta interesserà anche le strade umbre dei Comuni che ospitano i Musei oltre a quelle laziali da sempre parte del tracciato storico della famosa gara bresciana, la cui ultima edizione agonistica nel 1957 fu vinta dalla Ferrari di Piero Taruffi, pilota al quale è dedicato il Museo di Bagnoregio. La scorsa settimana in una Conferenza Stampa presso la sede della Provincia di Terni è stato presentato il progcircuitocondito3etto che prevede, oltre ad iniziative comuni di promozione rivolte agli oltre seicento equipaggi partecipanti, l’ iscrizione di due auto in rappresentanza della rete museale umbro laziale e la consegna nel corso della cerimonia di premiazione a Brescia di due premi speciali appositamente realizzati: una preziosa ceramica umbra contenente olio extra vergine di oliva di una cultivar tipica dell’ amerino ed un manufatto in argento realizzato dalla famosa ditta orafa Brandimarte di Firenze in ricordo di Piero Taruffi e Rinaldo Tinarelli, piloti partecipanti alla Mille Miglia storica. Ma tante altre sono le sorprese che questo patto di collaborazione tra Musei promette di riservare: per adesso il successo è già tangibile ed ha portato al lusinghiero risultato di unire Città e popolazioni delle opposte sponde del Tevere.

Categories : Eventi, News


0 Comments

Leave a reply

CONTATTI