APERTE LE CELEBRAZIONI PER IL NOSTRO TRENTENNALE

27544908_1820999607913099_6410282925688309768_n

varelapiccoloDomenica 4 febbraio ad Automotoretrò a Torino nello stand ASI il pittore argentino Rafael Varela ha consegnato al Direttore del Museo Flavio Verzaro il quadro che ha realizzato per celebrare il 2018, anno nel quale si ricordano i trenta anni dalla scomparsa di Piero Taruffi, analoga ricorrenza di fondazione della nostra Associazione ed i venti di attività del Museo; la cerimonia ha avuto la presenza di un folto pubblico ed ha visto la partecipazione di molti dei nuovi Consiglieri ASI da poco eletti a cominciare dal Vice Presidente, Mauro Pasotti che ha illustrato la poliedricità della personalità della “Volpe Argentata” e descritto ad ampie linee la sua attività sportiva e tecnica. Ampio spazio è stato anche dedicato alla descrizione del Museo ed all’ attività dell’ Associazione con particolare riguardo all’ immediato futuro che prevede nel mese di maggio l’ intitolazione del largo adiacente al Museo a Piero Taruffi ed una mostra collettiva dei pittori che negli anni hanno collaborato con noi che culminerà con l’ asta a scopi benefici di una opera che ogni artista metterà a disposizione.

Molto apprezzata l’ opera donataci da Rafael Varela che va ad aggiungersi alle numerose degli anni precedenti arricchendo ulteriormente il patrimonio espositivo; il quadro si ispira alla vittoria alla Carrera Panamericana del 1951 ( gara particolarmente cara all’ artista vista la sua nazionalità…) su Ferrari 212: nel suo libro autobiografico “Bandiera a scacchi” Piero Taruffi ricorda così quell’ esperienza: “La mia vittoria, fortemente esaltata dalla stampa, siglò invece l’ edizione meno combattuta delle cinque cui ho partecipato. Per i messicani, popolo generoso e facile all’ entusiasmo, divenni addirittura un idolo. Mi soprannominarono lo “Zorro plateado”, ovvero la volpe d’ argento, e, quando l’ anno dopo tornai al Messico, vidi nei taxi, tra i vari ricordi che i conducenti sogliono incollare sul cruscotto, la mia fotografia accanto a quella della Vergine di Guadalupe. Venne anche coniata la parola “tarufear” ad indicare una guida veloce”.

Rafael Varela dopo Automotoretrò si è spostato a Parigi per esporre anche a “Retromobile” e, prima di rientrare in Argentina, verrà a visitare il nostro Museo al quale ha dedicato il suo lavoro e la sua passione.27544908_1820999607913099_6410282925688309768_n

Un grazie di cuore per la riuscita della manifestazione al Presidente, al Consiglio Federale ed allo  staff dell’ ASI con particolare riguardo al Responsabile della Comunicazione, Nanni Cifarelli ed a Loretta e Giulio, professionali e cortesissimi organizzatori.

Un ringraziamento anche a Grazia e Michele Zappia, cari amici torinesi nostri soci e punto di riferimento prezioso per coordinare la nostra organizzazione.

 

Categories : Eventi, News


0 Comments

Leave a reply

CONTATTI